Lana

Lana

Fibra naturale

Lana

Lana

Pistoni Srl si occupa di ritirare (con mezzi propri) i cascami tessili di lana derivanti dalla lavorazione delle aziende tessili quali calzifici, tessiture, filature o laboratori tessili. Inizialmente il materiale viene suddiviso in base alla sua tipologia. Successivamente il cascame di lana, già selezionato, viene imballato con pressa idraulica. Le balle (MPS) vengono cosi stoccate in magazzino pronte per la vendita.


CHE COS'È LA LANA?
La lana è una fibra tessile naturale che si ottiene dal vello di ovini (pecore e di alcuni tipi di capre), conigli, camelidi (cammelli) e alcuni tipi di lama. Essa si ottiene attraverso l'operazione di tosatura, ovvero taglio del pelo, che per le pecore avviene in primavera. La lana così ottenuta viene definita lana vergine. Un altro metodo per ricavare la lana è quello di recuperarla dopo la macellazione della pecora stessa. La lana che si ricava si chiama lana di concia. L'industria inoltre riutilizza la lana ricavata dagli scarti di produzione (cascami); si parla in questo caso di lana rigenerata, che viene prodotta da Pistoni Srl attraverso il recupero, trattamento e lavorazione dei cascami di lana. Questa, una volta lavata per ripulirla e sgrassarla, ha una tinta che va dall'avorio al bianco. La sua lucentezza è data dalla sezione circolare e dalle scaglie. Nell'analisi microscopica, si può notare che longitudinalmente la fibra si presenta con delle caratteristiche scagliette che ne ricoprono la superficie esterna, mentre la sua sezione è di tipo circolare. La lana è una fibra calda al tatto e dotata di alta termocoibenza. Quest'ultima caratteristica determina che gli indumenti tessuti con la lana risultino più spessi con un conseguente trattenimento di una maggiore quantità di aria. Il tessuto di lana non solo isola dal freddo ma anche dal caldo, tant'è che alcune popolazioni africane la usano di giorno per ripararsi dal caldo e la sera dal freddo.