Elastomero - Nylon

Elastomero - Nylon

Fibra sintetica

Elastomero - Nylon

Elastomero - Nylon

Ritiriamo con mezzi propri gli scarti di lavorazione tessile (cascami) di elastomero/nylon provenienti da aziende tessili quali calzifici, tessiture, filature o laboratori tessili. Inizialmente il materiale viene suddiviso in base alla sua tipologia. Successivamente il cascame tessile di elastomero, già selezionato, viene imballato con pressa idraulica. Le balle (MPS) vengono cosi stoccate in magazzino pronte per la vendita.

CHE COS'È L'ELASTOMERO?
Con Elastomero si indicano generalmente le sostanze naturali o sintetiche che hanno le proprietà tipiche del caucciù (o gomma naturale), la più evidente delle quali è la capacita di subire grosse deformazioni elastiche, ad esempio il poter essere allungati diverse volte riassumendo la propria dimensione una volta ricreata una situazione di riposo. Gli elastomeri sono polimeri e si dividono in due classi principali: termoplastici e termoindurenti; vengono modellati nelle forme desiderate tramite estrusione o stampaggio a caldo. Gli elastomeri termoplastici, introdotti sul mercato nei tardi anni Sessanta, sono generalmente co-polimeri di stirene e butadiene, poliolefine e co-poliesteri. Una volta stampati, possono venire nuovamente fusi. Gli elastomeri termoindurenti vengono prodotti legando le une alle altre le catene di polimero attraverso l'uso di reattivi chimici, temperatura e pressione in un processo generalmente chiamato vulcanizzazione. A causa di questa modificazione nella loro struttura, una volta modellati non possono venire ulteriormente fusi. Le fibre tessili di scarto derivate dalla lavorazione tessile dell'elastomero, vengono recuperate da Pistoni Srl che le tratta e ricicla, prima di rintrodurle sul mercato sotto forma di MPS, materia prima secondaria pronta da riutilizzare nella fase produttiva.